"...a determinare il valore che un libro può avere per me, non ha alcun rilievo che sia famoso o di moda. I libri non ci sono perché per un certo tempo tutti li leggano e li dimentichino come una notizia di sport o di cronaca nera: i libri vogliono essere goduti e amati con calma e serenità..."

Hermann Hesse

.
.
Appello ai naviganti!
.
Questo angolo di bosco del web, è aperto alla collaborazione Seria e Costante con disegnatori, registi e quanti vogliono usare le mie storie come soggetti per la loro creatività. L'unione fa la forza, al momento non prometto denari - non ci sono neanche per il sottoscritto - ma tanta gloria!

.


giovedì 15 aprile 2010

L'ondata della "Bassa marea" vi travolgerà!

.
I migliori racconti selezionati dal concorso "Un autore per Historica". Un'antologia che raccoglie scrittori già affermati nel panorama della piccola e media editoria, oltre a tanti autori esordienti, accomunati da un grande entusiasmo nei confronti di un genere letterario non ancora molto diffuso nella nostra letteratura ma sempre affascinante.
.
Niente di meglio che queste chiare e semplici parole di Historica Edizioni, che si definisce "il più giovane e intraprendente editore italiano", usate per presentare nella quarta di copertina il volume "Bassa marea".
.
Finalmente è nelle mie mani e posso parlarne con cognizione di causa. Editorialmente è un libro di duecentoventi pagine, copertina plastificata e carta di discreta qualità per un tascabile, il costo è diciassette euro.
Sui contenuti - ho cominciato a leggerlo - si tratta di ventisei racconti di altrettanti autori (tra cui il mio "Biglietto rosso" a pagina ventinove, segnatelo!) di appassionata narrativa giovane che non si fa etichettare facilmente, adatta a tutti i palati perché comprende le forme piu disparate di "generi", che ha la sola e unica voglia di raccontare storie. E di farlo a modo suo.
.
Ho anche scoperto il perché di tale titolo e della copertina dai toni tenui dell'acquarello che rappresenta un faro... volete saperlo anche voi?
Andate sul sito dell'editore http://www.historicaweb.com/ (il catalogo merita senz'altro una visita) o scrivete a: info@historicaweb.com e richiedetelo, ma attenzione: quello con il mio racconto è il vol.2!
.

2 commenti:

quiki74 ha detto...

Non vedo l'ora di acquistare il libro per poter leggere il tuo racconto.Sarà il mio prossimo acquisto letterario! :-)

Fabio Marangoni ha detto...

Ciao Francesca,

grazie per l'entusiasmo di lettrice;-)
Io lo sto leggendo in questi giorni e dato l'assortimento di generi e stili è impossibile non trovare almeno un racconto che lascia il segno!

ciao,